1 giorno
2
Livello allenamento 3
2 min

Sul Caregon degli Dei lungo la Cengia di Ball

Dettagli

Le date e il numero dei partecipanti sono confermati
Qualora dovessimo apportare delle modifiche in conformità alle norme per il contenimento della pandemia, ne daremo informazione agli iscritti nonché aggiorneremo le pagine relative all’attività del nostro sito.
Nel caso di annullamento dell’attività a causa degli eventi legati alla pandemia vi garantiamo la riprogrammazione dell’attività stessa in altra data o il rimborso della quota versata.

DETTAGLI

Itinerario storico, impegnativo ma mai difficile, che permette di raggiungere una delle cime più belle ed importanti delle Dolomiti, il Monte Pelmo.
Dalla sua vetta si può godere di un panorama incredibile verso il gruppo del Civetta, della Moiazza e sulle vallate circostanti.
Il percorso è lungo e a tratti esposto e richiede abitudine a camminare su terreni delicati con ghiaie e roccette come anche su cenge esposte con alcuni tratti di arrampicata di I e II grado.

Il Pelmo da Malga CiautaIl Monte Pelmo è uno dei più poderosi colossi delle Dolomiti. S’innalza possente al centro di uno spazio ampio e libero, separando la Val del Boite dalla Val Zoldana. Ne risulta pertanto un punto panoramico privilegiato.
Per la sua forma caratteristica è sempre ricordato come “al Caregon de ‘l Padreterno” o “Caregon degli Dei“, cioè il trono di Dio.

All’alpinista che desidera calcarne la vetta, il Pelmo gli oppone una via normale che non va assolutamente affrontata con leggerezza. Il notevole dislivello, le difficoltà tecniche, l’esposizione costante sulla Cengia di Ball ne fanno un’itinerario di tutto rispetto.
La famosa Cengia di Ball prende il nome dal suo primo salitore e pioniere dell’ottocento ed è un caratteristico tratto in traversata che  supera la parete basale che consente l’accesso al largo circo glaciale e ai risalti sommitali.

La salita alla cima risulta nel complesso molto interessante soprattutto grazie all’incredibile ambiente della sua famosa cengia e agli scorci che si possono godere fino lungo la cresta finale e la vetta.
E’ una salita lunga ed impegnativa che richiede allenamento, passo sicuro ed assenza di vertigini da affrontare con le giuste tecniche di sicurezza come la progressione in conserva corta.

Condizioni

CONDIZIONI

RITROVO

Malga Ciauta – Vodo di Cadore (BL)

ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA

Normale vestiario utilizzato durante i trekking o ferrate, imbracatura bassa, casco, lampada frontale.

RAPPORTO

1 : 3

INCLUSO NEL PREZZO

Materiale tecnico della cordata (corde, protezioni, …)

Tutti i costi della Guida Alpina

Servizi di Guida Alpina

Assicurazione recupero e soccorso

NON INCLUSO

Trasferimenti

Attrezzatura personale, qualora sprovvisti (imbracatura, casco)

Assicurazione personale, infortunio, annullamento viaggio, smarrimento bagaglio (consigliata)

Tutto ciò che non è specificato alla voce ‘incluso nel prezzo’

Programma

PROGRAMMA

Di seguito il programma delle attività che svolgeremo

Lasciata l’auto a Malga Ciauta seguiremo il sentiero 475 fino al Rifugio Venezia. Proseguiremo in direzione nord-ovest su percorso con mughi e ghiaie per seguire una traccia con vecchi bolli rossi che  ci permetterà di superare un primo risalto e giungere alla base della Cengia di Ball. Percorreremo ora la cengia prevalentemente in piano o leggera salita, con percorso esposto lungo tracce di sentiero. Supereremo alcuni tratti distintivi come il Passo dello Stemma fino a raggiungere il famoso Passo del Gatto, considerato il passaggio chiave della salita. Una sporgenza di roccia ci obbliga a protenderci all’esterno o a procedere carponi per superare questo tratto (II grado, chiodi e vecchia corda).
Dopo questo punto la cengia diventerà più agibile, anche se sempre esposta, e in breve raggiungeremo il grande catino detritico posto tra i due spalloni del Pelmo. Risaliremo il vallone fino alla base di una fascia rocciosa. Da qui il percorso continua sempre su tracce e brevi risalti superando alcuni gradoni fino al circo superiore del Vant e quindi la cresta. Questa si presenta esposta ma non difficile che ci regala un panorama fantastico fino alla vetta.

Per la discesa percorreremo a ritroso lo stesso itinerario percorso durante la salita.

Materiali

MATERIALI

Di seguito troverete l’indicazione per i materiali necessari.
La scelta che dovrete fare per il vestiario dipenderà dalle previsioni meteo.

Apri la lista completa

Materiali Alpinismo classico

Luogo

LUOGO


Monte Pelmo – Malga Ciauta
Luogo
Condividi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

1 giorno
2
Livello allenamento 3
2 min

Sul Caregon degli Dei lungo la Cengia di Ball

Recensioni dell'attività

Non ci sono ancora recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.