1 giorno
2
Livello allenamento 2
3 min

Recupero da crepaccio nello scialpinismo: come fare?

Dettagli

Le date e il numero dei partecipanti sono confermati
Qualora dovessimo apportare delle modifiche in conformità alle norme per il contenimento della pandemia, ne daremo informazione agli iscritti nonché aggiorneremo le pagine relative all’attività del nostro sito.
Nel caso di annullamento dell’attività a causa degli eventi legati alla pandemia vi garantiamo la riprogrammazione dell’attività stessa in altra data o il rimborso della quota versata.

DETTAGLI

A differenza di un corso, che offre una panoramica completa delle attività e problematiche della disciplina, durante uno stage affronteremo un argomento specifico. E’ un approfondimento a tema ed ha l’obiettivo di sviscerare tutti gli aspetti e particolarità più nascosti, ma non meno importanti, dell’argomento trattato.
L’oggetto dello stage può essere specifico per una disciplina ma più spesso riguarda più pratiche dell’alpinismo. Basti pensare al recupero della cordata (utile in roccia, alta montagna, cascate, …) o allo stage Artva o neve e valanghe (fondamentale nello sci alpinismo come anche in tutte le attività invernali).

I ghiacciai in alta montagna offrono scenari senza eguali. Pendii bianchi, plateau sconfinati, seraccate imponenti, esili tracce che aggirano crepacci e forre sono solo alcune delle fantastiche immagini che si presenteranno davanti a noi.

C’è sempre però il rovescio della medaglia: come comportarsi in caso di cedimento di un ponte che copriva un crepaccio che neppure eravamo stati capaci di individuare?
Quali sono le manovre corrette da fare per mettere in sicurezza la cordata e come fare a recuperare il nostro compagno?

Un ponte pericoloso attraversato dalla traccia nella Vallée Blanche in Monte BiancoLo Stage Autosoccorso su Ghiacciaio, con le manovre di arresto e recupero, è un approfondimento sul tema della sicurezza nelle discipline dello scialpinismo su ghiacciaio.
Durante questa giornata apprenderemo le corrette tecniche per arrestare la caduta e le manovre per effettuare il recupero del compagno.

Ripasseremo innanzitutto le modalità di legatura su ghiacciaio con gli sci.
Effettueremo quindi le trattenute del compagno simulando una caduta in un crepaccio.
Seguirà infine la manovra di recupero con il paranco. Vi sono diverse opzioni e soluzioni che variano in base alle nostre conoscenze e attrezzature di cui disponiamo: ne vedremo alcune fra cui il Vanzo e il Mariner.

Paranco'Vanzo' per il recupero da crepaccioSarà una giornata full immersion fra nodi, corde, soste e manovre.

Per quest’attività ci recheremo a Sella Nevea, nei pressi del Rif Gilberti, località dall’accesso facile e velocemente raggiungibile per dedicare tutto il tempo a disposizione all’apprendimento di queste complesse tecniche.
Sarà altresì possibile estendere il corso di scialpinismo su ghiacciaio con una giornata specifica di manovre e paranchi per il recupero da crepaccio. La giornata si terrà sul ghiacciaio del Monte Rosa nei pressi del Rif Gnifetti, stessa località del corso di scialpinismo su ghiacciaio.

La finalità di questo stage è quella di rendere ancor più sicuri i partecipanti nella pratica dell’alpinismo su ghiacciaio, sia questo svolto durante la stagione estiva che in inverno e primavera nella pratica dello scialpinismo, offrendogli un panorama di soluzioni da utilizzare in situazioni più critiche e impegnative.
Non dovrà comunque essere considerata esaustiva in quanto l’ambientazione di queste manovre, la più variegata e complessa, non permette una catalogazione e una definizione standard delle operazioni da compiere. Offre però un bagaglio di soluzioni ampio e specifico da utilizzare e adattare nelle diverse situazioni.

Svolgeremo l’attività nei pressi del Rif Gilberti a Sella Nevea.
Vi è la possibilità di seguire questo stage anche in abbinamento al corso di scialpinismo su ghiacciaio sul Monte Rosa nei pressi del Rif Gnifetti.

Requisiti per l’ammissione al corso: è preferibile aver partecipato a un corso di scialpinismo o avere esperienze equivalenti con dimestichezza di manovre delle manovre classiche di corda della progressione in cordata su ghiacciaio, soste su neve e nodi

Condizioni

CONDIZIONI

RITROVO

Sella Nevea o Gressoney

ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA

Normale vestiario utilizzato in scialpinismo su ghiacciaio

RAPPORTO

1 : 6

INCLUSO NEL PREZZO

Materiale comune della cordata (corde, protezioni, …)

Attrezzatura personale quale casco, imbraco, piccozza, ramponi (qualora ne foste sprovvisti)

Tutti i costi della Guida Alpina

Servizi di Guida Alpina

Assicurazione recupero e soccorso

NON INCLUSO

Trasferimenti

Eventuali impianti di risalita

Assicurazione personale, infortunio, annullamento viaggio, smarrimento bagaglio (consigliata)

Tutto ciò che non è specificato alla voce ‘incluso nel prezzo’

Itinerario

PROGRAMMA

Di seguito il programma di massima che seguiremo durante la giornata del corso.

Lo stage verrà svolto nei pressi del Rif Gilberti o, in altra data, in abbinamento al Corso di Scialpinismo su Ghiacciaio nei pressi del Rif Gnifetti sul Monte Rosa

Ritrovo

Ritrovo e trasferimento presso la località scelta

Verifica dei materiali individuali e di sicurezza e distribuzione materiali comuni

Attività

Ripasso delle legature su ghiacciaio

Soste su neve e ghiaccio, nodi

Trattenuta della caduta in crepaccio

Recupero da crepaccio con paranchi

Conclusioni

L’attività avrà termine nel tardo pomeriggio. Ci saluteremo davanti a una birra e coglieremo l’occasione per scambiarci qualche idea per i programmi futuri

Gli argomenti di massima che affronteremo durante queste giornate saranno i seguenti

Materiali

Imbracatura, casco, ramponi e piccozza

Freni (piastrina, secchiello, multifunzione)

Protezioni (corpo morto, viti da ghiaccio)

Sicurezza

Aspetti generali della sicurezza nella progressione su ghiacciaio nella pratica dello scialpinismo

Approfondimento su tutti gli argomenti trattati da un punto di vista legato alla sicurezza (oltre che alla funzionalità)

Legature su ghiacciaio, nodi e longe

Concetto di controllo reciproco

Protezioni e soste (viti da ghiaccio, corpo morto, …)

Prove di trattenuta del compagno in caso di caduta nel crepaccio

Paranchi di recupero da crepaccio

Tecnica individuale

Ripresa dei concetti base della tecnica di progressione su ghiacciaio nello scialpinismo

Utilizzo dei materiali propri dello scialpinismo su ghiacciaio

Allestimento di soste per il recupero da crepaccio

Paranco di recupero: Vanzo e Mariner

Materiali

MATERIALI

Di seguito troverete l’indicazione per i materiali necessari.
La scelta che dovrete fare per il vestiario dipenderà dalle previsioni meteo e dall’attività scelta.

Apri la lista completa

Materiali Sci Alpinismo su Ghiacciaio

Luogo

LUOGO


Rif gilberti – Sella Nevea
Gallery
Condividi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

1 giorno
2
Livello allenamento 2
3 min

Recupero da crepaccio nello scialpinismo: come fare?

Manovre di recupero da crepaccio

Recensioni dell'attività

Non ci sono ancora recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.